Costume e Società

Il capo perfetto

IL CAPO PERFETTO (Recensione del film di Fernando León de Aranoa, 2021) “Arbeit macht frei” recita un’insegna costituita da un doppio arco di ferro arrugginito, posta all’ingresso del campo di sterminio di Auschwitz e di molti altri lager. Il lavoro rende liberi. Queste parole di un’ironia feroce accoglievano i reclusi. Mi sorprende la straordinaria somiglianza con l’insegna “Basculas Blanco”, su cui indugia più e più volte la macchina da presa. Insegna posta all’ingresso della fabbrica storica di bilance industriali, di cui i Blanco sono proprietari da generazioni e delle cui gesta si occupa il film di Fernando León de Aranoa….

Madres paralelas di Pedro Almodovar

Tra i molti spunti di riflessione suggeriti da quest’ultima opera di Almodovar, due mi hanno colpita in particolar modo perché strettamente legati al nostro presente. Il primo è che l’identità ha una duplice dimensione: storica e biologica. Il secondo è il ruolo del maschile oggi. Dico questo perché il regista sembra posare lo sguardo non solo sulle vicende di uomini e donne ma anche sulla storia dei luoghi che abitano, sottolineando come esse siano inestricabilmente intrecciate. La nostra formazione umana, infatti, avviene sotto l’influsso di una certa cultura dominante. Che si è consolidata nel tempo e che esprime dei valori…

I Quaderni del Ruolo – n° 10 – Giugno 2021

Come di consueto eccoci giungere al nuovo appuntamento con “I Quaderni del Ruolo“: siamo felici di poter condividere con voi il decimo volume di queste nostre raccolte di riflessioni e interventi a carattere psicoanalitico e non solo. Buona lettura! Il volume è scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF e Epub per i vostri reader e tablet. I Quaderni n° 10 – Giugno 2021 – PDF I Quaderni n° 10 – Giugno 2021 – EPUB

Un’estate spensierata – i Quaderni del Ruolo n.10

Editoriale dei Quaderni del Ruolo n. 10 Finalmente, anche grazie a una ponderosa campagna vaccinale, la curva pandemica inizia a decrescere e ci avviamo tutti a trascorrere un’estate più spensierata… Ma davvero potrà essere spensierata un’estate che arriva dopo 177 milioni di contagi e quasi quattro milioni di morti? Davvero saremo capaci di voltare pagina e continuare per la nostra strada come se nulla fosse? Saremo capaci di imparare da questa calamità qualcosa di buono e di utile? Due cose sono certe, la prima è che noi esseri umani rispondiamo alle situazioni di crisi con grande generosità, stupendo spirito di…

Gli altri – La radice del possesso

Gli altri – La radice del possesso “Così fu quell’amore dal mancato finale così splendido e vero da potervi ingannare.” Fabrizio De Andrè 14/09/2020 Leggo e ascolto le notizie del mattino che riportano gli ultimi aggiornamenti su due agghiaccianti fatti di cronaca recentemente accaduti nel nostro paese. Maria Paola uccisa dal fratello che ha speronato il veicolo su cui viaggiavano lei e il fidanzato Ciro, perché quest’ultimo è un ragazzo transgender. Willy, giovane di colore assassinato con oltre venti minuti di violenza per aver difeso un amico durante una lite fuori da un locale, da quattro violenti, simpatizzanti di estrema…

La comunicazione ai tempi della pandemia ovvero il mancato dialogo tra cittadini e istituzioni

La comunicazione ai tempi della pandemia ovvero il mancato dialogo tra cittadini e istituzioni Prendo spunto da un’interessante riflessione di Massimo Recalcati, che cita Pasolini e il filosofo contemporaneo Roberto Esposito, per commentare in maniera politicamente scorretta la comunicazione degli esperti e di alcuni rappresentanti delle istituzioni ai cittadini italiani, disorientati dalla pandemia. Osserva Recalcati che l’andar per mare da sempre rappresenta il massimo grado di libertà. Eppure anche nei navigatori più consumati, dopo un po’, cresce un desiderio insopprimibile di terra. Possiamo affermare che la libertà si impone all’essere umano. Che siamo condannati alla libertà, da cui nessuno può…

Benvenuti al Ruolo

Vi invitiamo a visitare insieme a noi le stanze del centro clinico de Il Ruolo Terapeutico di Milano, gli studi che accolgono i nostri percorsi terapeutici e gli spazi che ospitano le nostre iniziative formative e divulgative, per scoprire dove si concretizza la proposta di terapia, cura e aiuto che guida il nostro approccio. Benvenuti al Ruolo!

Fase 2. Non è un Paese per vecchi

Fase 2. Non è un Paese per vecchi. No, l’Italia decisamente non è un Paese per vecchi. Eppure… Durante questa pandemia, di idiozie ne abbiamo dovute sentire tante. La prima, in ordine temporale, è ascrivibile a Boris Johnson. Al primo Boris Johnson, per l’esattezza. Che invitava i cittadini a prepararsi alla perdita dei propri cari, come tributo necessario al raggiungimento fisiologico dell’immunità di gregge nella popolazione. La seconda è di pertinenza di qualche genius loci nostrano, che suggeriva il ripopolamento, dopo la pandemia, per fasce d’età. Facendo imbizzarrire non pochi ultrasessantenni. Che vengono considerati giovani ed efficienti, quando sono costretti…

IL CASO PASTERNAK

In questi giorni numerosi articoli e trasmissioni ricordano la figura di Boris Pasternak, grande poeta russo scomparso il 30 maggio 1960. Il suo nome è legato al Dottor Zivago, romanzo che metteva in luce i lati oscuri della Rivoluzione d’ottobre.  Incriminato dal regime sovietico che ne tentò il sequestro, il manoscritto riuscì a raggiungere clandestinamente l’Occidente dove fu pubblicato e ottenne nel 1958 il premio Nobel. Divenuto il simbolo della guerra fredda costò infinite persecuzioni al suo autore. L’apertura recente di nuovi archivi dei servizi segreti dell’epoca ha arricchito di ulteriori trame inquietanti i tentativi di delegittimazione dello scrittore e delle persone vicine, aprendo la strada a un nuovo filone di critica sull’argomento anche in…

Chi costruirà una società migliore? – Roberto Mancini

Oggi tutti discutono se e come la vita cambierà. Chi è più attento nella riflessione si concentra sulle svolte necessarie, sottolineando le esigenze di equità, di solidarietà, di armonia con la natura, di vera democrazia. Chi resta alla superficie azzarda previsioni su quello che accadrà. Anche i discorsi contro i colpevoli dell’attuale disastro sociale ed ecologico sono piuttosto diffusi. La critica radicale e lucida è indispensabile per avviare il viaggio verso una società migliore, così come è necessaria l’individuazione delle responsabilità. Spesso però la critica si muta in ipercritica assoluta e compiaciuta, che chiude lo spazio per prefigurare le vie…

I Quaderni del Ruolo – n° 7 – Dicembre 2019

Come di consueto eccoci alla condivisione del settimo numero in formato digitale de “I Quaderni del Ruolo”, pubblicazione gratuita a cura della redazione de Il Ruolo Terapeutico. In questo caso si tratta del volume distribuito in formato cartaceo a Dicembre 2019. Il volume è scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF ed EBook per i vostri reader e tablet. I Quaderni n°7 – Dicembre 2019 – PDF I Quaderni n°7 – Dicembre 2019 – EPUB

Abbattere i Sette Tabù che ci rovinano – Roberto Mancini

Questa specie di compromesso ipocrita che oggi l’Unione Europea presenta come se fosse un grande atto di solidarietà conferma la spaventosa inadeguatezza della sua leadership e la stoltezza della logica capitalista. Oggi nel mondo intero abbiamo quasi ovunque leaders che hanno sulla coscienza una moltitudine di vittime, sofferenze strutturali, popoli crocifissi. Prima, quando le vittime erano gli altri, chi partecipava ai profitti del capitalismo globale voltava la faccia dall’altra parte. Adesso che la catastrofe causata dal virus tendenzialmente non risparmia nessuno (anche se chi prima stava male ora sta peggio degli altri che sono tutelati), assurdamente nemmeno ora vale l’immedesimazione…

GENITORI E PICCOLI A CASA PER L’EMERGENZA COVID-19 – RACCOLTA DATI E QUESTIONARIO

GENITORI E PICCOLI A CASA PER L’EMERGENZA COVID-19 – RACCOLTA DATI E QUESTIONARIO Le misure di contenimento dell’epidemia di Covid-19 hanno influito fortemente sulla vita delle famiglie, la cui routine è stata trasformata anche per la chiusura delle agenzie educative scolastiche, che hanno potuto solo parzialmente assolvere il loro compito con le tecnologie e il lavoro a distanza. Come hanno reagito i genitori con bambini molto piccoli abituati a frequentare il nido? Quali risorse hanno saputo utilizzare? Quali sono state le maggiori difficoltà che hanno incontrato? Come potremo accompagnarli alla ripresa della loro quotidianità appena ciò sarà possibile? Per rispondere…

LA VITA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS – DI FULVIA CECCARELLI

 La vita ai tempi del coronavirus   Ogni volta che prendo in mano questo scritto per completarlo, mi assale la sgradevole sensazione che sia obsoleto, tanto è mutevole la situazione emergenziale che stiamo vivendo. È come ingaggiare una lotta impari contro il tempo, in cui mi scopro immancabilmente in ritardo. D’altra parte, quando meno di un mese fa seguivo a distanza di sicurezza – o così credevo – il disastro di Wuhan, non mi sfiorava neanche lontanamente il pensiero che di lì a poco sarebbe capitato a noi. E se questo, da un lato, è la prova provata che il…

I Quaderni del Ruolo – n° 6 – Giugno 2019

Ecco disponibile il sesto numero in formato digitale de “I Quaderni del Ruolo”, pubblicazione gratuita a cura della redazione de Il Ruolo Terapeutico. Il volume è scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF ed EBook per i vostri reader e tablet I Quaderni n°6 – Giugno 2019 – PDF I Quaderni n°6 – Giugno 2019 – EPUB

La Dea Fortuna – recensione di Fulvia Ceccarelli

La Dea Fortuna (film, 2019) di Ferzan Özpetek Dopo aver percorso una ad una le enormi stanze vuote, dall’aspetto sinistro, di una villa opulenta per arredi e affreschi, in cui echeggiano le urla disperate di una bambina messa in punizione, la macchina da presa inquadra un quartiere della periferia romana di un caldo color ocra. In cui vivono Arturo e Alessandro, coppia gay in crisi, circondati dal calore dei vicini. Che, come spesso accade nei film di Ozpetek, rappresentano un microcosmo variopinto, multietnico, avvolgente e vitale. In cui ci si conosce più o meno tutti, ci si parla dai balconi,…

Riflessioni sul film “Un Giorno di Pioggia a New York”

Riflessioni sul film “Un Giorno di Pioggia a New York” diretto da W. Allen di Gianluca Caldana Ci sono rari e speciali racconti, romanzi, plays teatrali e film, toccati dalla grazia.  Anche se, apprestandoci a commentare un’opera di Woody Allen non dovremmo poi tanto meravigliarci di riuscire a inserirla in tale categoria. Perché il “maestro”, nei suoi lavori, ha la capacità di miscelare ingredienti emozionali e intellettuali di grande qualità, accompagnando l’eleganza formale di un’impiattamento stellato, in stile “nouvelle cuisine”, alla sostanza di una pietanza della tradizione.  Ma cosa ci aspettiamo da un pranzo squisito e raffinato che ha soddisfatto…

I Quaderni del Ruolo – n° 5 – Dicembre 2018

Da oggi è disponibile il quinto numero in formato digitale de “I Quaderni del Ruolo”, pubblicazione gratuita a cura della redazione de Il Ruolo Terapeutico. Il volume è scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF ed EBook per i vostri reader e tablet: I Quaderni n°5 – Dicembre 2018- PDF I Quaderni n°5 – Dicembre 2018- Ebook

Joker, tra male e follia

Joker, tra male e follia Fulvia Ceccarelli Cosa tiene un nutrito manipolo di adolescenti, muniti di lattina di Coca-Cola e bidone di pop corn d’ordinanza, letteralmente inchiodati alle poltrone, senza fiatare, quasi trattenendo il respiro, per l’intera durata di un film di due ore? Quel che non possono gli adulti, ha potuto Joker, vincitore del Leone d’Oro a Venezia 2019, sul quale è stato già detto e scritto molto. Tornando per un attimo agli adolescenti, che rappresentano un’ottima cartina di tornasole per lo studio di certi fenomeni sociali, concorderete che il loro comportamento è piuttosto inusuale. Forse si erano illusi…

Full Power! Pensieri sul film “Quanto Basta”

FULL POWER Pensieri sul film “Quanto Basta” di Francesco Falaschi “Full power!”. Potere pieno: ovvero metticela tutta, tira fuori la parte viva di te! È la frase che il protagonista del film, Arturo, un talentuoso cuoco, rivolge come incitamento a un ragazzo autistico, Guido, che sta imparando da lui l’arte della cucina. Il famoso chef, che per il suo temperamento irruento e in seguito al tradimento del suo socio in affari, finisce in carcere per percosse e si ritrova, per chiudere i conti con la giustizia, a svolgere due mesi di servizi socialmente utili presso una Comunità Terapeutica per ragazzi…

I VOLTI NASCOSTI DELL’AUTISMO

Il 2 aprile, in occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, si è tenuta a Segrate Milano una tavola rotonda delle Associazioni attive per discutere dell’Accoglienza e l’Inclusione per Persone con disturbi dello spettro Autistico. La tavola rotonda si è tenuta al Centro Civico dove era allestita una mostra delle opere dei Ragazzi/adulti con diagnosi di Autismo. “Ma chi sono e cosa vogliono le persone con autismo? Vogliono quello che desiderano tutti perché sono persone, prima del loro autismo. Non giudichiamoli partendo dai loro limiti. Hanno bisogni, desideri, talenti, sogni come chiunque altro. Molti di loro sono dotati per…

I Quaderni del Ruolo – E-book scaricabili gratuitamente

Ecco per tutti voi il nuovo numero in formato digitale de “I Quaderni” del Ruolo, pubblicazione gratuita a cura della redazione de Il Ruolo Terapeutico. Il volume è scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF ed Ebook per i vostri reader e tablet:  I Quaderni n°4 – Giugno 2018 – PDF I Quaderni n°4 – Giugno 2018 – Ebook Qui di seguito potete scaricare anche i numeri precedenti: __________________________________________  I Quaderni n°3 – Dicembre 2017 – PDF I Quaderni n°3 – Dicembre 2017 – Ebook __________________________________________ I Quaderni n°2 – Giugno 2017 – PDF I Quaderni…

La favorita

La favorita di Yorgos Lanthimos Siamo agli inizi del diciottesimo secolo alla corte di Anna Stuart di Gran Bretagna. Infuria la guerra contro la Francia. Le due opposte fazioni, Tories e Whigs, si scontrano duramente in Parlamento, confondendo con le loro pressanti richieste la regina. Che, essendo molto influenzabile, non sa che pesci pigliare. Completano l’affresco alcuni gentiluomini di corte che si trastullano scommettendo sulla corsa delle anatre; mentre altri, mezzi nudi e laidamente imbellettati, si prestano a fare da bersaglio umano al lancio delle arance. Con annesse risate stridule e compiacenti. Il regista, tuttavia, non è sull’universo maschile che…

LENTA MENTE

LENTA MENTE Dania Cappellini e Julie Cunningham La natura non ha fretta, eppure tutto si realizza. [Lao Tze] La scienza afferma che il pensiero è un impulso che viaggia lungo le fibre nervose del corpo alla velocità massima di circa 250 chilometri orari. Più di una utilitaria certo, ma anche meno di un Frecciarossa. Non tutti ovviamente sono attrezzati allo stesso modo, anche se la società attuale ha fatto della rapidità un suo elemento portante. Tutto ormai è “fast”: le connessioni web, i messaggi che ci scambiamo, l’utilizzo dei social, i viaggi. E le risposte agli stimoli sia fisici che…

La psicoanalisi fuori dallo studio privato, la lezione di Sergio Erba continua anche a Foggia

Dieci anni di Ruolo Terapeutico in città “Sergio Erba ha allevato tutti noi che siamo qui oggi, ha trasmesso un pensiero nuovo, cercando di portare la psicoanalisi al di fuori dello studio privato, senza considerarla una condizione elitaria di trattamento della malattia mentale o della sofferenza umana”. Nelle parole di Alfredo Mattioni, allievo di Sergio Erba e tra i docenti della Scuola di Formazione Psicoanalitica del Ruolo Terapeutico sia di Milano che di Foggia, tutta l’importanza di una figura scientifica che, in ambito clinico e non solo, ha realmente inciso nella storia della psicoterapia italiana. “UOMO E PERSONA”. D’altronde, è…

Il verdetto – Recensione di Fulvia Ceccarelli

Il verdetto The Children Act di Richard Eyre Adam, ragazzo diciassettenne affetto da una grave forma di leucemia, rischia la vita se non riceve nell’immediato una trasfusione. Essendo testimone di Geova, però, d’accordo con i genitori la rifiuta, poiché uno dei cardini della loro religione è che l’anima risieda nel sangue. Che non può essere in alcun modo contaminato con quello di altri perché sarebbe una violazione sacrilega dell’essenza stessa della persona. Già qui si pone un primo problema di ordine etico: a chi spetta la decisione della cura? Al medico in quanto competente in scienza e coscienza? Al malato…

blisszone: Intervista con L’HR di Lundbeck Italia

Da sempre Il Ruolo Terapeutico e coloro che ne fanno parte si pongono come obiettivo la cura ed il miglioramento della condizione di vita della Persona in ogni ambito della sua esistenza. Come conseguenza di questa premessa tra alcuni di noi si è aperta una riflessione su come poter offrire supporto in ambito lavorativo per quelle situazioni in cui, per necessità o per scelta, si intrecciano i diversi aspetti della vita: privato e professionale. Queste dinamiche generano richieste di aiuto diverse da quelle a cui è possibile rispondere nell’usuale contesto terapeutico. Esse ci paiono connotate da un intreccio tra dinamiche…

I Quaderni del Ruolo – n° 3 – Dicembre 2017

Siamo giunti ad un nuovo atteso appuntamento promesso: Ecco per tutti voi il terzo numero in formato digitale de “I Quaderni del Ruolo”, pubblicazione gratuita a cura della redazione de Il Ruolo Terapeutico. Il volume è scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF ed EBook per i vostri reader e tablet:  I Quaderni n°3 – Dicembre 2017 – PDF I Quaderni n°3 – Dicembre 2017 – Ebook Per chi leggesse solo ora di questa nuova opportunità condividiamo nuovamente quanto scritto da Lorena Monaco nell’editoriale del primo numero: “Sarà una raccolta, articolata e strutturata, di ciò che…

Aspettando la cura. La vita con la fibrosi cistica

L’incontro quasi fortuito con il documentario “Aspettando la cura. La vita con la fibrosi cistica”, del regista Stefano Vaja, ha mosso immediatamente in me e in alcune colleghe presenti alla proiezione, il desiderio di poter organizzare presso la sede del Ruolo Terapeutico di Parma una serata ad esso dedicata. Un primo tema che personalmente mi aveva colpito, grazie al modo in cui le diverse storie di incontro e vita con la malattia erano raccontate, è stato quanto talvolta, anche nel nostro mestiere, un sintomo, una patologia rischi di mettere in ombra la persona che ne è portatrice. Nel documentario la…

Fine della corsa – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio in quella occasione ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore. Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e…

Macerata, uno specchio dell’Italia e dell’Europa – Altraeconomia

Torna l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

Progetto Microaree di Trieste: un’ esperienza innovativa in campo socio-sanitario

Il 5 maggio scorso si è tenuto a Parma un incontro per presentare il “Progetto Microaree di Trieste: un’ esperienza innovativa in campo socio-sanitario”. L’incontro, che ha avuto una buona e interessata partecipazione di pubblico, è stato promosso dal Ruolo Terapeutico di Parma in collaborazione col gruppo Freud’s Book’s- di cui fa parte- all’interno del Festival della Complessità 2018. Qui sotto potere vedere il teaser del cortometraggio Corte Battera prodotto per il progetto: “Il Progetto Microaree di Trieste: presentazione di un’esperienza innovativa in campo socio-sanitario” Il progetto “MICROWIN-MICROAREE“ nasce nell’ambito del “laboratorio internazionale WIN-WELFARE innovations” per sviluppare un welfare di…

I Quaderni del Ruolo – n° 2 – Giugno 2017

Oggi vi abbiamo riservato una grande sorpresa: a partire da questo volume e per i successivi, Il Ruolo Terapeutico ha deciso di condividere con voi una copia della nostra nuova pubblicazione semestrale, scaricabile gratuitamente e liberamente dai link qui sotto, in versione PDF ed EBook per i vostri reader e tablet: I Quaderni n°2 – Giugno 2017 – PDF I Quaderni n°2 – Giugno 2017 – Ebook Abbiamo fatto questa scelta perchè pensiamo che condividere il nostro pensiero, le nostre riflessioni ed i nostri interventi con chiunque sia interessato a conoscerli rappresenti il modo migliore di portare avanti l’eredità di…

La Classe – Recensione di Fulvia Ceccarelli

La classe Entre les mur   Insegnanti si nasce o si diventa? L’insegnante è un eroe romantico che trasmette passione per lo studio? È un intrattenitore che rianima platee annoiate di studenti? È vero che fare l’insegnante è una missione? Perché, se è così, ne discende che chiunque insegni debba possedere i requisiti del missionario. Tra cui la dedizione assoluta verso il prossimo. Noi pensiamo che, per essere disponibili verso gli altri, dobbiamo essere sufficientemente contenti della nostra vita e quindi avere il tempo di viverla. Che investire nella scuola abbia più a che fare con la qualità che con…

“Primavera non bussa, lei entra sicura”

TERAPEUTI IN FORMAZIONE Gli allievi della Scuola di specializzazione del Ruolo Terapeutico sono tenuti a presentare, al termine di ogni anno accademico, un elaborato riferito alla propria esperienza formativa. All’interno di questo spazio ne ospiteremo alcuni.     “Primavera non bussa, lei entra sicura” Martina Catellani A tutti i compagni di viaggio (di una vita intera o di un’ora soltanto) che hanno avuto il coraggio e la pazienza di accogliere il mio divenire, senza cercare necessariamente di farmi aderire a una qualche definizione… Grazie per aver fatto insieme a me un bel giro nei bassifondi; si stava bene laggiù, tra…

Parco Mediterraneo – Altraeconomia

Torna l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

UOMINI CHE UCCIDONO LE DONNE

UOMINI CHE UCCIDONO LE DONNE Vallj Vecchiato   Il dolore non è altro che la sorpresa di non conoscerci. [Alda Merini]   Uomini che, retaggio di secoli passati, considerano la famiglia e quindi la donna e i figli come proprietà dove proporsi come capo assoluto, tiranno e re. Uomini che, per il solo fatto di avere una forza fisica maggiore della donna, pensano di poterla usare per assoggettare e sottomettere chi è più debole di loro. Uomini che pensano che l’amore sia solo qualcosa che si riceve e che si può pretendere.  Uomini che non sanno che l’amore è un…

Blue Whale & Co. – il complesso mondo dei social

BLUE WHALE & Co. IL COMPLESSO MONDO DEI SOCIAL:  FACILE ALLARMISMO O PREOCCUPAZIONE FONDATA? Qualche considerazione preliminare. La prima è che Internet è parte integrante delle nostre vite, nel bene e nel male. La seconda è che nessuno strumento è di per sé totalmente positivo o negativo, perché dipende dall’uso che se ne fa. Anche la tecnologia informatica, rispetto alla quale vi sono due opposte visioni: una che la idolatra e l’altra che la demonizza. Curiosamente, però, entrambe convinte che essa abbia il potere intrinseco di influenzare tutte le persone allo stesso modo, azzerandone l’unicità. E questo è “determinismo tecnologico”,…

IL MIRAGGIO DEL PERFETTO ANALISTA

Il miraggio del perfetto analista di Dania Cappellini e Julie Cunningham E Stravinskij replicò: certo, certo. Lo so che lei non può suonarlo. Io volevo proprio ottenere il suono di qualcuno che tentava di suonarlo. Stephen Mitchell   “Nel corso dei suoi cento anni di storia la psicoanalisi ha generato numerose spiegazioni psicologiche del funzionamento della mente umana. Due di esse sono molto importanti e sono alla base dell’intera impresa psicoanalitica. La prima la dobbiamo alle investigazioni cliniche iniziali di Freud, ed è che la mente di un individuo è straordinariamente complessa (…). La seconda, ampiamente sviluppata soprattutto nell’opera di…

Alla ricerca dell’acqua calda

TERAPEUTI IN FORMAZIONE Gli allievi della Scuola di specializzazione de Il Ruolo Terapeutico sono tenuti a presentare, al termine di ogni anno accademico, un elaborato riferito alla propria esperienza formativa. All’interno di questo spazio ne ospiteremo alcuni.   Alla ricerca dell’acqua calda Stefano Ciervo Ero ancora studente quando, appena iscritto al corso di laurea magistrale, cominciai a lavorare come educatore per il servizio di assistenza domiciliare per minori di una cooperativa sociale. Era il mio primo incarico ed ero totalmente sprovvisto di un metodo di lavoro, di un modello teorico, di supervisione e soprattutto di una posizione da adottare rispetto…

Equilibri sopra la follia

Equilibri sopra la follia Dania Cappellini e Julie Cunningham   Ogni individuo deve scegliere la verità che è in grado di tollerare.                                                                                                                                            [Irvin D. Yalom]   “Dottor Yalom, vorrei essere ricevuto per una seduta. Ho letto il suo romanzo Le lacrime di Nietzsche e mi chiedo se potrebbe interessarle incontrare un collega scrittore con un blocco creativo…“. Nessun incipit potrebbe introdurre meglio alle successive duecento pagine, perché la curiosità che il “collega bloccato” suscitò nell’autore è la stessa che immediatamente coglie il lettore di Creature per un giorno, uno degli ultimi libri di Irvin Yalom (psichiatra e a…

LA TENEREZZA – RECENSIONE DI FULVIA CECCARELLI

LA TENEREZZA di Gianni Amelio   Gianni Amelio riflette su quante sorprese possa riservare l’animo umano e su quanto sia difficile scandagliarlo. Concludendo che una possibile chiave d’accesso sia il sentimento della tenerezza. Per la commozione dolce e profonda che suscita in noi, consentendoci di guardare il prossimo con più indulgenza. Quando ci capita di provare tenerezza? – sembra chiedersi. Forse quando scopriamo, sorprendendoci, che una persona è capace di un’umanità insospettata. Di gesti affettuosi che irrompono goffamente, sfidando un cuore che il tempo ha indurito come la pietra. Talvolta per dissimulare le emozioni, talaltra per difendersene. Può capitare, però,…

A proposito di autismo…

A proposito di autismo… Simona Montali Pubblichiamo un articolo di Sarantis Thanopulos* dal titolo “L’autismo regolato” apparso sul quotidiano Il Manifesto in data 14 febbraio 2017; è la sua risposta al via libera in Campania al metodo ABA inteso come terapia cognitivo-comportamentale, in contrapposizione alla psicoterapia a indirizzo psicoanalitico. A questo proposito farei due considerazioni importanti riguardanti l’una le differenze concettuali macroscopiche fra un approccio e l’altro all’autismo, l’altra il fraintendimento nel confrontare due entità fra loro non confrontabili. Sul primo punto: da una parte (approccio cognitivo-comportamentale) c’è la concezione del soggetto autistico o della persona con autismo così per…

LIBERE DISOBBEDIENTI INNAMORATE – IN BETWEEN – RECENSIONE DI FULVIA CECCARELLI

LIBERE DISOBBEDIENTI INNAMORATE – IN BETWEEN di Maisaloun Halmoud   Tel Aviv, crocevia di ebrei e arabi, laici e religiosi, cristiani e musulmani, è la città preferita dalla gioventù israeliana, perché ha fama di essere liberale, moderna, ribollente di fermenti underground; al contrario della sonnolenta Haifa, da cui i giovani cosiddetti “sovversivi” scappano a gambe levate. Tuttavia la trentacinquenne regista Maisaloun Halmoud, israeliana di adozione, sembra ricordarci che non è tutto oro quello che luccica. Infatti, basta scrostare lo smalto della sedicente modernità, perché affiori una città gretta, retriva, discriminatrice, dove il fanatismo religioso la fa ancora da padrone. Di…

UN POMERIGGIO CON SIMONA MONTALI

UN POMERIGGIO CON SIMONA MONTALI Intervista raccolta da Flavia Achermann, Viviana Ingrà, Luca Licatalosi, Miriam Morici*   Simona Montali è medico pediatra neonatologo, psicoterapeuta infantile. Attualmente lavora a Parma, come psicoterapeuta libero professionista. È docente nel Master in Psicoterapia Infantile del Ruolo Terapeutico di Parma e docente della Scuola di Psicoterapia del Ruolo Terapeutico di Milano. – Come si è avvicinata al mondo della psicoterapia? Nasco come pediatra neonatologo, lavoro per 22 anni in terapia intensiva neonatale in ospedale. Ai tempi, la mia formazione medica organicistica (e indubbiamente il mio modo di essere di allora), mi faceva essere molto scettica…

Dietro la Lavagna

Nel mese di Febbraio u.s. un particolare fatto di cronaca ha occupato le pagine dei giornali e dell’informazione mediatica. I nostri colleghi Domenico Marcolini e Alberto Pacher, del gruppo trentino del Ruolo Terapeutico, hanno espresso un loro particolare punto di vista sulla triste vicenda (pubblicato sul quotidiano L’Adige del 27 febbraio 2017). Riportiamo il loro scritto e la loro prospettiva a riguardo  pensando possa aprire uno spazio di riflessione ad ampio raggio al quale invitiamo a partecipare anche i nostri lettori.   DIETRO LA LAVAGNA Domenico Marcolini e Alberto Pacher   Quanto accaduto a Lavagna nei giorni scorsi, con il…

“Cari giudici, spingerci nel silenzio è un torto alla memoria” – riflessioni sullo status di vittima –

   “Cari giudici, spingerci nel silenzio è un torto alla memoria” – riflessioni sullo status di vittima –   Otto Febbraio 2016. Agnese Moro, figlia dello statista freddato dalle Br; Manlio Milani, marito di una vittima di Piazza della Loggia, e Sabina Rossa, figlia di un sindacalista anch’egli vittima della lotta armata, inviano una lettera aperta alla Scuola Superiore di Magistratura, di cui riporto alcuni passi: “Cari giudici, spingerci nel silenzio è un torto alla memoria (…). Desideriamo esprimere la nostra amarezza per la decisione della Scuola Superiore della Magistratura di annullare l’invito, da tempo rivoltoci, a presentare il nostro…

Una parabola in ricordo di Sergio Erba

Una parabola in ricordo di Sergio Erba Erica Klein Laureata in Lingua e Letteratura Russa. Traduttrice dal russo di classici. Saggista e autrice di numerosi lavori di critica letteraria.   C’è un racconto di Tolstoj che piaceva molto a Sergio Erba, l’aveva scovato chissà come, non è nemmeno di quelli noti, ma l’aveva colpito più di altri per la lettura simbolica cui si prestava sotto un’apparenza di lineare realismo. Lo commuoveva la testardaggine con cui il protagonista lottava per congiungersi con la sua anima e al contempo lottava per tenersene lontano. Ci vedeva una metafora del suo lavoro con i…

Un laboratorio per la prevenzione al bullismo

Un laboratorio per la prevenzione al bullismo Un’esperienza all’interno della scuola Vallj Vecchiato Una regista e attrice di teatro che lavora nelle scuole mi contattò per chiedermi di collaborare ad un progetto da tenere nelle scuole per la prevenzione al bullismo. Livia, la regista, aveva già condotto l’anno precedente il laboratorio in varie scuole ma aveva avuto difficoltà nell’affrontare i conflitti che erano emersi tra gli alunni e con gli insegnanti e per questo mi contattò. Accettai. Livia presentò agli insegnanti lo stesso progetto dell’anno precedente, cioè un laboratorio di sensibilizzazione sul fenomeno del bullismo per le scuole di 1°…

SMETTO QUANDO VOGLIO – MASTERCLASS – RECENSIONE DI FULVIA CECCARELLI

SMETTO QUANDO VOGLIO – MASTERCLASS Sei laureato, tu sei laureato! Sei il terzo, questa settimana. Siete inaffidabili… – dice uno sfasciacarrozze a un dipendente in prova. Ma no, ma che dice, non sono laureato… Va be’, si sono laureato. Ma è stato solo un errore di gioventù! Questo breve scambio di battute, che ho tentato di ricostruire il più fedelmente possibile, riassume in sé il senso del film, in cui il giovane regista Sidney Sibilia, interrogandosi sul futuro della sua generazione, ci pone un quesito provocatorio: cosa potrebbe accadere a brillanti ricercatori e docenti universitari a contratto che, perduto il posto,…

Le tre destre – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

Arrivano i Quaderni del Ruolo

Cari amici del Ruolo Terapeutico, è con grande piacere che annunciamo la nascita de I Quaderni del Ruolo: la nostra nuova pubblicazione (che uscirà con cadenza semestrale) di clinica e formazione psicoanalitica. Nasce con la finalità e il nostro più sentito desiderio di proseguire il lavoro ultraquarantennale portato avanti attraverso la rivista Il Ruolo Terapeutico. Abbiamo il piacere di condividere con voi l’editoriale del primo numero acquistabile presso le librerie La Feltrinelli (Il Mio Libro, Gruppo editoriale L’Espresso).   Avrei voluto scrivere il primo editoriale di questa nostra nuova pubblicazione con Sergio Erba. Non è andata così. Nell’aprile del 2016…

Tre priorità per il movimento dell’economia democratica in Italia – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

LA MIA VITA DA ZUCCHINA – RECENSIONE DI FULVIA CECCARELLI

LA MIA VITA DA ZUCCHINA (Claude Barras) – Recensione di Fulvia Ceccarelli   Questo coraggioso film d’animazione sembra suggerirci che nascondere la verità ai bambini il più delle volte si rivela una sterile scorciatoia, perché la vera sfida è trovare le parole appropriate per raccontarla. Indubbiamente si tratta di un messaggio forte e in controtendenza con il bisogno ipertrofico di protezione che caratterizza gli adulti di oggi. E ha il pregio di ricordarci che i bambini hanno certamente degli aspetti di fragilità, ma anche potenzialità e risorse. Non solo. Che metterli di fronte a verità scomode è faticoso e fa…

Corruttori e corrotti. Ipotesi psicoanalitiche

Corruttori e corrotti. Ipotesi psicoanalitiche (a cura di) Laura Ambrosiano e Marco Sarno Prefazione di Adolfo Ceretti – Mimesis Ed.   Questo libro tratta un tema pregnante nel nostro vivere civile. Ben oltre la corruzione spicciola che siamo tutti in grado di riconoscere come tale, quella delle bustarelle, delle clientele, degli ingranaggi da oliare, gli Autori esplorano la corruzione come funzionamento psichico profondo, che si declina nei comportamenti familiari e collettivi, che è divenuta una vera e propria patologia di sistema. Che la riflessione sia condotta a partire dall’esperienza clinica o facendosi ispirare dalla letteratura o dalla cronaca, quel che…

American pastoral – Recensione di Fulvia Ceccarelli

American Pastoral (Ewan Mc Gregor) – Recensione di Fulvia Ceccarelli   Ewan Mc Gregor, ispirandosi al romanzo di Philip Roth, Pastorale americana, libro cult degli anni novanta, vincitore del premio Pulitzer per la narrativa, è regista e interprete della parabola umana di Seymour Irving Levov, ebreo americano di Newark, New Jersey. Non voglio occuparmi dei presunti demeriti della regia, che secondo alcuni avrebbe fallito nella trasposizione cinematografica del romanzo, perché credo che, al netto delle critiche, la vicenda narrata da Mc Gregor offra comunque ottimi spunti di riflessione. Spalmata su un arco temporale di circa trent’anni, dalla fine della seconda…

Il mio primo anno alla Scuola del Ruolo

TERAPEUTI IN FORMAZIONE   Gli allievi della Scuola di specializzazione de Il Ruolo Terapeutico sono tenuti a presentare, al termine di ogni anno accademico, un elaborato scritto riferito alla propria esperienza formativa. All’interno di questo spazio ne ospiteremo alcuni.   Il mio primo anno alla Scuola del Ruolo Anna Laura Beretta    Un pomeriggio d’inverno dello scorso anno, non ricordo né il giorno né il mese preciso, una mia amica e collega, con la quale ho condiviso gli anni dell’università, mi invitò a un seminario tenuto dal professor Roberto Mancini presso la sede del Ruolo Terapeutico di Milano. La mia…

La dama di picche – storia di una possessione

“La dama di picche” (STORIA DI UNA POSSESSIONE) Erica Klein C’è uno scrittore dell’Ottocento che in Russia ha sempre avuto uno statuto quasi divino, perché considerato l’iniziatore della grande letteratura e perfino l’inventore della vera lingua letteraria, ma che in occidente è stato quasi ignorato.  Si tratta di Aleksandr Puškin. Non si è mai capito da noi che cosa avesse di speciale, e soprattutto di specificamente russo, questo scrittore. Altra cosa da Tolstoj e Dostoevskij, così tormentati, analitici, viscerali. Puškin è insieme a Gogol’ il meno psicologico dei russi.  Non indaga le emozioni, non le cerca nel loro farsi, non…

Dieci ragioni per votare NO al referendum costituzionale – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

IL LIBRO DELL’INCONTRO

IL LIBRO DELL’INCONTRO (a cura di G. Bertagna, A. Ceretti, C. Mazzucato) Daniela Federici “L’oscurità non può eliminare l’oscurità. Solo la luce può farlo.” M.L. King Quante volte un libro riesce a condurci fuori di noi espandendo dolorosamente i nostri contorni? Questo libro raccoglie echi della lunga esperienza d’incontro fra vittime e responsabili della lotta armata degli anni di piombo, un Gruppo nato per la spinta volontaria a cercare un luogo dove fosse possibile essere ascoltati, dove provare insieme ad avvicinare il senso di tutto quel dolore provocato e subìto, mettendo in parole l’inenarrabile. I curatori si sono offerti nella…

UN PADRE UNA FIGLIA – Recensione di Fulvia Ceccarelli

Un padre una figlia (di Cristian Mungiu) – Recensione di Fulvia Ceccarelli Sul cartellone di questo film sono rappresentate due figure: verosimilmente un padre e una figlia, seduti di spalle ciascuno sulla propria altalena. Perché proprio sull’altalena? Possono forse muoversi insieme senza farsi del male? Non è facile. Perché il padre, che è più pesante, se imprime una spinta eccessiva rischia di sbalzare la figlia dal seggiolino. Lei, viceversa, è troppo minuta per spostarlo. Forse un modo di procedere può essere che inizi a spingere lui, delicatamente, e che la figlia sfrutti l’abbrivio per trovare il proprio ritmo. In un delicato gioco…

No al “cambiamento”, sì alla trasformazione – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

La memoria dell’acqua – Recensione di Fulvia Ceccarelli ed Ennio Mazzei

Fulvia Ceccarelli, terapeuta del nostro centro clinico ed Ennio Mazzei, responsabile della comunicazione, raccontano le loro impressioni in merito al documentario “La memoria dell’acqua” del regista cileno Patricio Guzmàn. Fulvia Ceccarelli Ho visto questo film d’estate, con la canicola, in un cinema parrocchiale di periferia. Di quelli un po’ fané di una volta. Senza aria condizionata, ma con dei ventagli a disposizione in un barattolo di vetro poggiato sulla cassa. La forte sensazione di essere catapultata indietro nel tempo mi ha naturalmente ricondotta ai fatti e i luoghi della trama, che mi sono apparsi più vividi e vicini. La ricostruzione delle…

Come pesci fuor d’acqua

Come pesci fuor d’acqua Dania Cappellini e Julie Cunningham   E ho guardato dentro un’emozione E ci ho visto dentro tanto amore che ho capito perché non si comanda al cuore. [Vasco Rossi] In realtà basta un buon vocabolario. Per definire l’emozione come uno “stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella  reazione opposta dall’organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l’equilibrio, un improvviso e forte turbamento provocato da commozione o da apprensione”. Quindi le emozioni, questi “turbamenti”, sono profondamente collegate al cambiamento. Una risposta psicobiologica a tutto ciò che non corrisponde, accadendo, alle nostre aspettative. Un segnale di…

Una clip per conoscere il Ruolo Terapeutico

  Questo  nuovo filmato di presentazione del Ruolo Terapeutico  mostra docenti, terapeuti, allievi ed ex-allievi che hanno deciso liberamente di dare il loro contributo e spendere alcune parole per raccontare cosa abbia significato e significhi per loro formarsi, far parte, lavorare e  vivere secondo la proposta del Ruolo. Grazie a tutti di aver contribuito a realizzarlo e di essersi messi in gioco per condividere un pezzetto importante della loro esperienza professionale e di vita.

Economia Domestica – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

Riflessioni su Delitto e castigo – di Erica Klein

Sono passati esattamente centocinquanta anni da quando Dostoevskij ha presentato al mondo il primo dei suoi grandi lavori, un romanzo poliziesco, psicologico, analitico, ideologico, ma soprattutto un romanzo chiave della modernità. Dostoevskij è il primo cui interessa concretamente non il rapporto dell’individuo con la società, ma quello con se stesso ed è il primo a rompere definitivamente con l’illusione dell’unità della persona e a imporre la realtà dell’uomo come luogo enigmatico dove coabitano in contrappunto e sofferenza tensioni contraddittorie. Di qui forse la critica che non di rado lo ha connotato come scrittore sgraziato, privo di misura, di riservatezza, di…

Julieta – Recensione di Fulvia Ceccarelli

Julieta (Pedro Almodovar) – Recensione di Fulvia Ceccarelli  Credo che Almodovar, in questo film giudicato da molti deludente, non riuscito e poco credibile, usi l’iperbole per costringerci a riflettere su quanto possano essere distruttive certe modalità relazionali. Un sipario color rosso fuoco, drappeggiato e pulsante come il cuore di Julieta, la protagonista del film, ci introduce nella vicenda. La donna è  decisa a lasciarsi il passato alle spalle, Madrid inclusa, per cominciare una nuova vita in Portogallo, accanto all’uomo che ama. Così, impacchettati suppellettili e ricordi in poche scatole di cartone, dà un’ultima occhiata alla casa semivuota. Il destino, però,…

Il sistema degli spazi chiusi – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

La pazza gioia – Recensione di Fulvia Ceccarelli

La pazza gioia (Paolo Virzì) – Recensione di Fulvia Ceccarelli  dedicato a tutte le Beatrice e Donatella del mondo Film intenso, commovente e a tratti anche ironico. Che arriva dritto al cuore e che forse segretamente attendevamo. Perché proprio di questi tempi, segnati da una marcata indifferenza emotiva che amplifica le sofferenze causate dal disamore, Virzì sembra darci una sprimacciata, ricordandoci che i percorsi dell’amore sono imprevedibili. Un po’ come è accaduto a Beatrice e Donatella, le due protagoniste del film che, sbandando in seguito a gravi carenze affettive, si sono scoperte ospiti “socialmente pericolose” di una comunità terapeutica. E per…

Ogni sogno è un tesoro da scoprire di Gloria Rossi

Dichiaro apertamente che scrivendo queste righe sul libro di David Gerbi e Maria Micheloni, Un sogno non interpretato è come una lettera non letta, sono di parte. Ma ho due scusanti. La prima è che amo anch’io mettere le mani nei sogni, i miei, quelli dei miei pazienti e nei laboratori di gruppo dove condivido con altri terapeuti le ultime consapevolezze acquisite. La seconda è che ho avuto il piacere d’incontrare David Gerbi al seminario greco del Ruolo Terapeutico nel 2010 e l’onore di sperimentare l’intensità del suo approccio ai sogni. Mi è stato immediatamente chiaro, in Grecia, che avevo…

Ci serve ancora una Costituzione? – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

Autori e Libri – Micro intervista a Federico Ferrari

  Oggi vi proponiamo la micro-intervista fatta dal nostro collega Massimo Gemme a Federico Ferrari, al termine della presentazione del libro LA FAMIGLIA INATTESA. I GENITORI OMOSESSUALI E I LORO FIGLI. La presentazione si è tenuta nella nostra sede di Milano il 23 marzo scorso. Ringraziamo l’autore per la splendida serata e per gli spunti di riflessione davvero ricchi che ne sono scaturiti.

Accoglienza, restituzione e cammino comune – Altraeconomia

Continua l’appuntamento mensile con Roberto Mancini e le sue “Idee eretiche”, la rubrica che cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata e insegna…

Fuocoammare – Recensione di Fulvia Ceccarelli

Fuocoammare (Gianfranco Rosi) – Recensione di Fulvia Ceccarelli  Premiato come miglior film al Festival di Berlino, deve il suo titolo all’espressione dialettale: chi focu a mmari ca c’é stasira, che i  lampedusani, con occhi increduli, ripetevano come un mantra durante la seconda guerra mondiale, per esorcizzare lo spettacolo macabro delle navi bombardate che bruciavano in porto. Quelle stesse parole, messe in musica, sono diventate uno swing molto in voga negli anni ’40, sulle cui note gioiose si conclude il film. Hanno la particolarità di rimanerti in testa: non puoi fare a meno di canticchiarle. Lo interpreto come un segno di…

Specchi delle mie brame

Specchi delle mie brame di Dania Cappellini e Julie Cunningham     La vita è come uno specchio: se le sorridi, ti sorride [Jim Morrison]   Luigi osserva Maria che afferra una tazzina da caffè. Luigi capisce cosa sta facendo Maria, e capisce anche perché lo sta facendo. La tazzina è piena di caffè. Dopo averla afferrata, quasi certamente, Maria porterà la tazzina alla bocca e lo berrà. Luigi è in grado di comprendere immediatamente che cosa sta accadendo. La domanda è “come fa Luigi a comprendere l’azione di Maria? E come può comprendere la sua intenzione?” A questa domanda…

Idee Eretiche – Altraeconomia

Da questo mese Roberto Mancini sul sito del Ruolo Terapeutico. Con la rubrica “Idee eretiche”, che Mancini cura per la rivista “Altraecononomia“, un’importante realtà cooperativa legata al mondo del commercio equo e solidale. La rivista, nata nel 1999, è arrivata al numero 180 e proprio questo mese ha rinnovato profondamente la sua veste grafica e aggiunto nuovi contenuti. “Altraecononomia” è venduta in edicola e per la strada: in questo caso dei 4 euro del prezzo di copertina 3 vanno al rivenditore! Per quelli, fra i nostri lettori, che non lo conoscessero, Roberto Mancini è docente di Filosofia teoretica all’Università di…

La Gioia – recensione del libro di S. Guslandi

Simone Guslandi, nel suo libro intitolato La gioia, condivide con noi la propria esperienza di vita, incentrata sulla ricerca della gioia, che ritiene essere il compito fondamentale di ognuno di noi. La lettura, resa agile da una serie di domande e risposte, ha un che di contagioso. L’autore, sorretto da un forte pragmatismo, ritiene che la gioia sia l’unico fattore universale, a differenza dei valori e delle morali, che considera provvisori in quanto suscettibili di mode. Secondo la sua opinione, essere felici equivale a vivere nella gioia. E per essere nella gioia, bisogna sperimentarla attraverso le emozioni vissute. In un…

The danish girl – Recensione di Fulvia Ceccarelli

The danish girl (Tom Hooper) – Recensione di Fulvia Ceccarelli Film di straordinaria intensità e delicatezza, che ha il pregio di trasformare in un impercettibile rumore di fondo il vociare sguaiato sulla cosiddetta “teoria gender”. Ispirato al romanzo autobiografico Man into women, narra la la storia del primo transgender, l’artista Einar Wegener. Nella evoluta Copenhagen degli anni Venti vive una coppia di pittori: Gerda ed Einar Wegener. La fama di Gerda è oscurata dalla celebrità del marito Einar, paesaggista di talento. Tuttavia, la “rivalità” artistica non mina il loro amore che è sincero e solido. Gerda sottopone alcuni suoi dipinti…

Locke – recensione di Roberto Calatroni

Locke – recensione di Roberto Calatroni Avete mai provato a percorrere una strada trafficata di notte, da soli, rinchiusi nell’involucro rassicurante della vostra macchina? Le luci dei lampioni e i fari delle auto che incrociate riflettono bagliori intermittenti sul vostro volto mostrando a un ipotetico spettatore nascosto nell’abitacolo l’espressione dei vostri pensieri più profondi. Lo sceneggiatore e regista Steven Knight ci pone nella posizione di quell’osservatore indiscreto, che assiste nell’arco temporale di un’ora e mezza effettiva, allo stravolgimento dell’esistenza di un uomo. Ivan Locke (interpretato da Tom Hardy), capo cantiere presso un’importante impresa di costruzioni, si mette in viaggio al…

L’orco che divorava i bambini – Abusi sessuali sui minori

“C’era una volta e c’era, un orco terribile che divorava i bambini…” – che, purtroppo, non sono i personaggi di una fiaba a lieto fine. Spesso la perversione e la distruttività, negli adulti come negli adolescenti, sono il frutto corrotto di un rapporto insano e fallimentare con le figure di attaccamento. In particolare la pedofilia e l’incesto, due delle perversioni più diffuse perpetrate ai danni dei minori, sono il risultato della scissione tra passione erotica e tenerezza, con conseguente disumanizzazione dell’eros. Quello che non viene sottolineato abbastanza è che molto spesso gli stessi abusanti sono stati a loro volta vittime….

La Corrispondenza (G. Tornatore) – Recensione di Fulvia Ceccarelli

A Ed, affascinante docente di astrofisica di mezz’età, rimane poco da vivere perché è affetto da un astrocitoma. Curioso destino quello di avere “una stella conficcata nel cervello”, per chi si è occupato di stelle tutta una vita. Egli non ne fa parola ad Amy, bella e brillante studentessa di astrofisica, con cui vive da anni una relazione intensa e appagante. Amy si guadagna da vivere facendo la controfigura in scene rocambolesche, che quasi sempre terminano con la morte del suo personaggio. Le permette di esorcizzare un’antica ossessione ovvero aver causato involontariamente la morte del padre, mentre era al volante…

Miele (V. Golino) – Recensione

MIELE La brava Valeria Golino prova a restituire al tema dell’eutanasia tutta la sua complessità, contraddizioni incluse, con l’intento di scandagliare le ragioni umane profonde, più che trovare risposte convincenti per tutti. E, cosa pregevole, lo fa da una posizione non ideologica. Miele è lo pseudonimo di Irene, giovane donna il cui lavoro consiste nell’accompagnare verso una dolce morte le persone che ne fanno esplicita richiesta. Si tratta di malati lucidi, consapevoli. Poco importa se terminali o costretti in un letto a vita. Miele si muove sotto copertura, tanto che né il padre né il fidanzato sanno che lavoro svolga…

La Lavagna – recensione del libro di Monica Joris

LA LAVAGNA Riccardo è un insegnante di mezza età deluso dalla vita. Un bel giorno gli capita un fatto insolito: viene ingoiato dalla lavagna su cui scrive e finisce in uno spazio buio in cui può vedere se stesso dall’esterno. Superato lo sconcerto iniziale, comincia a guardarsi intorno per capire dove è finito. Questo strano luogo è pieno di parole fluttuanti che attendono di essere messe in sequenza per originare pensieri; di viaggiatori che vanno e vengono dal mondo esterno. E quelli più competenti si offrono di accompagnarlo nell’esplorazione. Riccardo ben presto si accorge che ai suoi compagni di viaggio…

Persone

“You may say I’m a dreamer. But I’m not the only one” Mi guardo intorno e vedo persone. Solo persone. Non musulmani, non cristiani né altro. Persone. E’ un sabato pomeriggio di novembre, nel centro accoglienza dove collaboro. Sarebbe un sabato qualsiasi, se non fosse che dal mondo arrivano notizie che fanno pensare più a un bollettino di guerra che a una normale cronaca estera. Oggi siamo qui assieme: l’equipe del centro ed i ragazzi ospitati. Quasi 170: 170 vite, 170 storie, 170 odissee. Si parla da qualche minuto per cercare tutti insieme un modo per prendere le distanze dalla…

Amore Malato

Credo che le cose non accadano mai per caso. Mi riferisco al fatto che alcuni giorni fa, mentre stavo raccogliendo le idee per scrivere questo articolo, mi sono imbattuta su Facebook in un messaggio che recitava più o meno così: … sono stata pesantemente minacciata da un uomo che conosco. Alcune persone fidate sanno chi denunciare nel caso mi accada qualcosa. Ho avuto una vita piena, ho amato con un’intensità che forse pochi conoscono e i tanti amici che ho non sono entrati casualmente nella mia vita, ma sono stati scelti con cura, perché condividono i miei stessi valori… Al…

Recensione del film LEI – “HER” di Spike Jonze

HER   Mentre mi balocco con domande del tipo: può una relazione virtuale sostituirne una reale al tempo dei social?, sentendomi per questo di generazione 2.0, vengo a scoprire che il regista Spike Jonze, già due anni fa nel film Her (Lei) ha fatto di meglio. Cioè si è chiesto: possiamo innamorarci di una voce? Ma non di una voce appartenente ad una persona sconosciuta nella quale ci siamo imbattuti chattando. Semplicemente di una voce, cioè di pura energia sonora, che i nostri recettori acustici decodificano come voce. Questo è ciò che capita a Theodore, scrittore solitario di lettere d’amore…

Aprile 1972: con questo editoriale iniziava la storia del Ruolo

Questo giornale si rivolge a tutti coloro che, trovandosi professionalmente a dover rispondere a richieste di natura terapeutica, sono sensibili ai problemi psicologici e sentono il bisogno, o il desiderio, di un corretto e consapevole uso del rapporto interpersonale. L’aver negato sistematicamente la dimensione psicologica, L’aver ignorato gli aspetti emotivi ed affettivi insiti anche nella più banale situazione clinica, l’aver costretto la psicologia entro i confini di una disciplina superspecializzata, appannaggio di pochi “privilegiati”, sono fatti che rientrano in un fenomeno solo in apparenza paradossale. Esso in realtà contiene svariate motivazioni di natura storica, sociale, politica, psicologica, ecc. ecc., ed…

Lo spazio K di Monica Joris

Di cosa è popolata una stanza d’analisi oltre che dal mobilio, dai pazienti e dal terapeuta? È piena di cose invisibili, che le molte suggestioni di Lo spazio K di Monica Joris ci aiutano a ricostruire. Infatti, in questo libro minuscolo, originale, avvincente, di quelli che si leggono tutto d’un fiato, insieme con Enrico, il protagonista vittima di un trauma cerebrale, ci si ritrova inaspettatamente catapultati in uno spazio dai contorni incerti, lo spazio K per l’appunto, dove convivono e si mescolano sogni, realtà, desideri spesso inespressi. Dove ogni emozione è amplificata tanto da possedere forma e colore propri. Dove…

Frammenti di bellezza strappati al caso

Un incontro di Arte, Cultura e Psicologia con a sorpresa una punta di taoismo durante una magica serata in compagnia di Roberto Campoli!